Semi di riflessione

La mostra allestita dal Centro Pastorale dell’Università Cattolica offre un itinerario contrassegnato da tappe che, nel loro susseguirsi, consentono di scoprire nuove suggestioni e interpretazioni sul tema proposto.

Visitare una mostra di opere d’arte è un’esperienza di conoscenza, favorita e mediata dall’incontro tra due esistenze: quella dell’artista e quella di chi osserva. Scriveva nel suo “Diario” William Congdon, il pittore americano convertitosi al cattolicesimo alla fine degli anni Cinquanta, durante un soggiorno ad Assisi: “Non chiedere a un quadro quel che non hai chiesto a te stesso… Arte è essere. La tua vita interiore è soggetto dell’opera… questo è creazione: che tu scopra te stesso”.

L’opera artistica rispecchia la personalità dell’autore, invita a riflettere sulla bellezza, rivela aspetti della realtà che la sensibilità dell’artista riesce a cogliere e a rappresentare.

In sintonia con il tema di Expo 2015 la mostra è stato dedicata alla cura dell’uomo e del creato a partire da un passo del Libro della Genesi: “Il Signore Dio prese l’uomo e lo pose nel giardino di Eden, perché lo coltivasse e lo custodisse” (Gn 2,15).

Questa iniziativa rafforza il lavoro di comunicazione culturale e di testimonianza che il nostro Ateneo si è impegnato a condurre sia nella fase di preparazione, sia nel corso dello svolgimento dell’Esposizione universale.

Il percorso di arte e fede, ispirato alle parole di Genesi, ricorda che l’essenza stessa dell’uomo non può prescindere dal primigenio rapporto con l’Eden, nel quale si manifesta quel tratto distintivo che rende ogni uomo compartecipe e cooperatore del disegno di Dio. La cacciata ha rotto l’antico legame, ma non ha cancellato la memoria della bellezza dell’Eden che, nei secoli, è diventata fonte e motore di ricerca. Le opere esposte si confrontano con la disobbedienza, il peccato e con l’inestirpabile desiderio di Dio che alberga in ciascuna persona.

Gli artisti invitati dal Centro Pastorale si sono misurati con singoli brani dell’Antico e del Nuovo Testamento dando forma ed espressione alla Parola di Dio che si esprimeva nel Levitico, con Amos, nei libri della Sapienza e dei Proverbi, oppure in passi degli evangelisti Luca, Matteo e Giovanni. Ogni opera esposta è accompagnata da un commento, redatto da docenti del nostro Ateneo, che propone una riflessione scaturita dal rapporto contestuale con l’opera d’arte e con il brano biblico; i testi elaborati sono espressione di un coinvolgimento personale e libero, con il semplice intento di offrire “semi di riflessione”, destinati a svilupparsi e a crescere in virtù della fecondità del terreno in cui cadranno, come insegna la parabola evangelica. Tante tracce che, proprio per la loro natura di meditazione personale, invitano chi legge a proseguire nel cammino di riflessione e a comporre la propria “tessera” interpretativa che, andando ad aggiungersi alle opere e ai commenti, costruirà un piccolo mosaico sul significato del Creato, sull’avventura della bellezza, sulla cura del “giardino”, sulla responsabilità da esercitare perché l’uomo non cessi di cantare la lode al suo Creatore coltivando e custodendo la “casa comune”.

Franco Anelli
Rettore Magnifico
Università Cattolica del Sacro Cuore

DOWNLOAD Catalogo – Tutto ho posto sotto i tuoi piedi (ePub)

DOWNLOAD Catalogo – Tutto ho posto sotto i tuoi piedi (MOBI)

<

>